Il naso dei bambini deve essere sempre ben pulito, proprio per consentire a loro di respirare bene. Viene generalmente utilizzato l’aspiratore nasale quando i bimbi hanno un accumulo di muco a causa ad esempio di un raffreddore o di un’allergia, e dunque eliminare o evitare il rischio di problematiche allergiche.

Cerchi il miglior aspiratore nasale per neonato per tuo figlio? Non perdere altro tempo e non sbagliare scelta, scopri i 4 migliori aspiratori nasali per neonato.

NOSIBOO

Acquista Ora
Nuovo Da:
139,00 € In Stock
 

Questo aspiratore è molto efficace, potente e sicuro. Difatti è stato studiato per essere ben accettato dai bambini pulendo i loro nasini.

Nasiboo è un dispositivo medico, ideale per l’utilizzo domestico.

Le dimensioni del dispositivo sono 19 x 19 z 19 cm, con un peso complessivo di 772 grammi.

Viene alimentato elettricamente per produrre sufficiente potenza di aspirazione.

Il materiale di cui è composto è la plastica, è non crea nessun tipo di irritazione per quanto riguarda la membrana mucosa. Nasiboo è fornito di un apposito tasto di controllo, ha un potere di aspirazione che può essere tranquillamente regolato, tutto dipende dall’età del bambino ed alla consistenza del muco. Ovviamente la sicurezza viene prima prima di tutto, questo perché il potere di aspirazione è stato determinato con gli otorinolaringoiatri, per garantire nessun tipo di danno.

Il design di questo dispositivo è molto graziosa, difatti è stato creato per distrarre l’attenzione del piccolo durare l’aspirazione. Inoltre i bambini piccoli non sempre si rendono conto che le loro mamme, o i loro papà, stanno aspirando il muco dal naso proprio per il bene conferendoli benessere.

É stata creata la testa Colibrì appositamente per rendere la vita ai genitori ed al loro bambino più facile.

Il beccuccio può essere smontato e lavato tranquillamente sotto l’acqua corrente dopo l’aspirazione nasale, è meglio lavarlo con l’acqua tiepida. I materiale sono assolutamente innocui per la salute di chi ne utilizza, grazie a viari test già effettuati.

I vantaggi di questo dispositivo, è che aspira con molta efficacia, ed il design aiuta molto nella distrazione.

L’unico svantaggio riguarda il prezzo che sembrerebbe un pò costoso.

CHICCO PHYSIOCLEAN

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
7,90 €

Nuovo Da:
5,99 € In Stock
 

La detersione nasale è molto importante, sopratutto nei bambini piccoli come i neonati, che non sono ancora in grado di soffiarsi il naso in completa autonomia.

Dato che un naso chiuso rende difficile l’allattamento, ed impedisce al bambino di dormire tranquillamente, è buona regola mantenere il nasino pulito e libero.

Ogni confezione di Chicco PhysioClean, contiene 10 beccucci monouso molto morbidi e soffici, dotati di filtro assorbente. Devono essere utilizzati come ricambio per l’aspirazione nasale Chicco PhysioClean. Ogni ricambio viene sigillato singolarmente per avere una maggior igiene.

Inoltre i beccucci sono stati studiati appositamente per adattarsi in maniera perfetta alle narici delicate del dolce bambino.

Più che altro questo aspiratore, viene utilizzato per sostituire quello a pompetta.

I ricambi sono molto utili per avere sempre l’aspiratore ben pulito ed igienizzato.

Sia il beccuccio che il filtro, si possono lavare in acqua tiepida.

Per eseguire un ottimo lavaggio nasale bisogna innanzitutto aspirare in una siringa l’acqua fisiologica, dopodiché posizionare il bimbo per disteso lateralmente con magari un cuscino basso o un asciugamano piegato sotto le spalle.

Ora posizionare la siringa nella narice superiore ed introdurre la soluzione premendo lo stantuffo.

Arrivati a questo punto effettuiamo la stessa operazione nell’altra narice, e quindi giriamo il bambino dalla parte opposta. Inoltre e la soluzione esce dalla narice inferiore significa che il lavaggio è stato effettuato correttamente. Infine le dosi della soluzione fisiologica sono per narici, alla fine il lavaggio nasale risulta fastidioso ed invasivo.

I vantaggi riguardano il materiale, ossia è prodotto in plastica morbida, dunque non può recare danni al naso.

Lo svantaggio riguarda la funzione de filtro che che può creare fastidio.

DYNABLISS

Acquista Ora
Nuovo Da:
35,99 € In Stock
 

Si consiglia di ammorbidire il muco in soluzione fisiologica normale. In primo luogo, laviamo il naso con acqua pulita in soluzione salina normale, in modo da ammorbidire il muco duro del naso del bimbo.

Dunque quando il muco viene aspirato fino all’uscita della narice, può essere rimosso con la pinzetta.

Dato che il muco si può presentare appiccicoso, duro, o nemmeno non visto dato che può trovarsi in profondità, è consigliabile utilizzare la modalità di aspirazione forte.

Basterà inserire la punta in silicone in una delle narici del piccolo, chiudendo ovviamente le altre narici con le dita, e facendo ciò, aumenteremo maggiormente l’effetto di aspirazione.

Utilizzare la punta piatta o la punta obliqua per adattarlo perfettamente alla parete interna della cavità nasale, creiamo un sigillo tra la punta e la cavità nasale, quindi ora possiamo spostarlo delicatamente per ottenere una migliore aspirazione.

L’aspirazione è efficace e potente, inoltre il design di questo aspiratore nasale, è superiore al tipo di alimentazione a pompa del modello precedente.

Ci sono tre modalità di suzione e la modalità più forte può arrivare fino a 60Kpa, riesce ad aspirare quasi tutto il muco, e facendo ciò non è solo efficace, ma risolve pure un problema ai genitori.

La ventosa per neonati è stata realizzata con materiali medici certificati.

L’aspiratore è assolutamente conforme agli standard di aspirazione di sicurezza testati proprio dal punto di vista medico per evitare danni alla mucosa nasale. Inoltre possiede quattro punte in silicone per garanzia di pulizia assoluta.

É facile da pulire, difatti il serbatoio di stoccaggio è separato dalla presa d’aria della macchina per impedire il riflusso, facendo ciò il muco può fermarsi lì.

Per pulire basterà staccare gli accessori e risciacquarli direttamente sotto il rubinetto o sotto l’acqua tiepida.

Questo aspiratore è dotato di un motore di alta qualità proprio per assicurare un basso rumore, inoltre c’è una luce LED, in modo da distrarre il piccolo durante l’operazione.

L’unico tasto a singolo tocco serve ad aprire l’aspiratore nasale elettrico e permettere alla punta d silicone di essere premuta contro la parete della cavità nasale ed essere spostata delicatamente.

I vantaggi di Dynabliss, è che è molto silenzioso, ha tre modalità di aspirazione ed inoltre è dotato di vari beccucci.

CHICCO

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
7,80 €

Nuovo Da:
5,89 € In Stock
 

La detersione nasale è importante, sopratutto nei bambini più piccoli, dato che non sono in grado di farlo in completa autonomia.

L’aspiratore nasale Chicco è molto utile per liberare il naso del tuo bimbo dalla presenza di secrezioni di muco in eccesso, ed aspirarle in modo pratico ed efficace.

Questo dispositivo dispone di una forma ergonomica molto agevolata per la mamma o il papà, durante l’utilizzo.

Consente l’eliminazione completa del muco, è molto pratico ed efficace da utilizzare, il beccuccio dell’aspiratore si presenta morbido ed adatto alle narici delicate del piccolo.

I vantaggi di Chicco, è che è molto comodo ed efficace per la pulizia, difatti in certi momenti, il naso risulta completamente bloccato, ma la pompetta è assolutamente risolutiva per lo sblocco definitivo.

Gli svantaggi invece sono che quando viene risciacquato, resta sempre un pò di acqua all’interno.

Come scegliere un aspiratore nasale per neonati

Tipologie di aspiratori nasali

Gli aspiratori nasali si distinguono in due topologie, ossia una è manuale quindi a pompetta o a bocca, e l’altra è elettrica, quindi a pile o a rete.

Ciò che distingue queste tipologie di aspiratori è il modo in cui l’aspirazione viene effettuata, ad esempio negli aspiratori manuali a pompetta la forza aspirante viene eseguita comprimendo e dopodiché rilasciando il serbatoio, negli aspiratori a bocca si aspira con la bocca all’altro estremo dell’apparecchio, negli aspiratori elettrici invece c’è un motore che esegue la forza aspirante.

Un’altra tipologia di aspiratore è quella che può connettersi ad un’aspirapolvere diventando dunque degli aspiratori elettrici. Ma vediamo meglio le tipologie:

– Aspiratore a bulbo o a pompetta: questo è uno degli aspiratori più semplici, innanzitutto il beccuccio si collega al bulbo di gomma, che prima di infilarlo nella narice viene compresso e poi rilasciato, risucchia il muco direttamente dall’interno del naso. É sia facile da utilizzare, che da pulire e trasportare. Gli svantaggi di questo aspiratore è che il beccuccio sembrerebbe troppo spartano, inoltre l’aspirazione è poco efficiente rispetto ad altri prodotti, difatti si limita soltanto ad eliminare la prima parte del naso, ossia quella vicino alle narici.

Aspiratore a bocca: questi aspiratori sfruttano il fiato dei genitori per risucchiare il muco del proprio bimbo. L’ugello che poi verrà inserito nella narice, è collegato ad un tubicino che trasportano le secrezioni mucose in un serbatoio. Ovviamente questa operazione dev’essere effettuata in modo tale da evitare la risalita del muco verso la bocca di chi aspira. I vantaggi di questi aspiratori sono molteplici, innanzitutto hanno una buona efficienza aspirate, una buona portabilità, ossia che la potenza di aspirazione può essere regolata a piacimento da chi aspira, è delicato, questo perché gli ugelli sono generalmente abbastanza morbidi, infine è un’aspiratore silenzioso. E gli svantaggi? Uno svantaggio è il costo dei ricambi, la sensazione di ammalarsi più frequentemente, questo perché l’aspiratore nasale evita la risalita del muco ma non dei virus o batteri verso la bocca di chi aspira, e la flessibilità del filtro.

Aspiratore elettrico a batteria: questo aspiratore risucchia la secrezione nasale attraverso un apposito motorino alimentato da batterie AA, o sennò da batterie interne ricaricabili. Uno dei principali vantaggi è che evitano il rischio di contagio per chi esegue l’aspirazione, ha anche una buona portabilità ed una discreta silenziosità. Ma di questi aspiratori elettrici a batteria ce ne sono davvero molti modelli, ecco perché prima di acquistarlo è bene informarsi sulle caratteristiche del prodotto così da valutare l’efficienza, la facilità nel pulirlo, l’ergonomia e la durata dell’aspiratore.

Aspiratore elettrico a rete: questi aspiratori sono certamente, oltre che igienicamente affidabile, ed efficienti, sono molto semplici da utilizzare, sono forniti anche di funzioni distrattive come ad esempio la musica, infine è adattabile proprio grazie alla possibilità di regolare la potenza di aspirazione. Gli unici svantaggi è che sono un po’ ingombranti, rumorosi ed un po’ costosi rispetto ad altri aspiratori sul mercato.

Aspiratore connesso con aspirapolvere: questi aspiratori sono quelli più innovativi, alcuni di essi hanno l’opzione manuale/aspirapolvere, altri invece hanno solo per aspirapolvere. É molto simile ad un aspiratore manuale, con un connettore per la bocchetta dell’aspirapolvere, ed un sistema che regola la potenza di aspirazione, evitando dunque un’aspirazione troppo potente e magari anche traumatica. Infatti viene segnalato da alcuni genitori il rischio di affaticare troppo il motore dell’aspirapolvere. Ad ogni modo prima di acquistarlo è bene verificare la compatibilità degli attacchi tra aspiratore ed aspirapolvere.

Igiene

Ovviamente un’aspiratore deve evitare quanto possibile una contaminazione batterica. Difatti è molto importante pulire attentamente i beccucci, sopratutto in quelli manuali, ad esempio quelli usa e getta.

Pulizia

È un aspetto importante per quanto riguarda l’igiene dell’aspiratore. É meglio evitare prodotti con una struttura complessa, ossia formata da troppi pezzi difficili poi da pulire. Infatti possono essere tranquillamente lavati e sterilizzati in acqua molto calda.

Efficienza

Le secrezioni nasali devono essere rimosse rapidamente e completamente. Infatti l’aspirazione automatica dovrebbe assicurare i migliori risultati.

Delicatezza

Ovviamente per assicurare una buona eliminazione del muco, l’aspirazione deve essere molto delicata per non danneggiare la mucosa nasale. Quindi bisogna evitare di provocare abrasioni, sanguinamenti e dolori per il bene del bambino.

Sicurezza

Il materiale con cui verrà realizzato l’apiratore nasale deve essere atossico, quindi senza pezzi che possono staccarsi da esso o rompersi. Difatti valutare sempre prima dell’acquisto, la sicurezza del prodotto.

Portabilità

Per portare con se un aspiratore nasale, è meglio che esso sia compatto, leggero e poco ingombrante. Ovviamente portandosi dietro l’aspiratore si dovrà eseguire un maggiore pulizia.

Silenziosità

Il rumore potrebbe spaventare il piccolo, e dunque renderli poco piacevole la procedura di aspirazione. gli aspiratori manuali sono perfetti da questo punto di vista perché non possiedono motori, e dunque sono più silenziosi.

Ergonomia

Spesso pulire il nasino del bambino può essere complesso, ma ci possono essere caratteristiche che possono aiutare nella manualità dell’aspiratore come l’impugnatura, la forma o la superficie.

Versatilità

Questo dipende sia alla disponibilità di vari beccucci, quindi di diversa misura, ma anche dalla regolazione della potenza dell’aspirazione.

Distrattori

Ci sono vari modelli di aspiratori ch sono dotati di apposite modalità acustiche ma anche visive, ad esempio la musica in modo da distrarre il piccolo mentre avviene la procedura di aspirazione.

Domande Frequenti

L’aspirazione nasale può essere pericolosa?

Se l’aspirazione nasale avviene correttamente, magari facendosi tranquillamente aiutare da qualcuno per tenere fermo il piccolo per pochi secondi, generalmente non si riscontrano problemi particolari.

Ad ogni modo, se l’aspirazione dovesse essere troppo invasiva o profonda, può causare al bambino delle piccole ferite o abrasioni a carico della mucosa nasale, infatti oltre a provocare dolore, può implicare la disponibilità del bimbo, a risottoporsi a tale operazione.

Prima di utilizzare l’aspiratore, è fondamentale eseguire un lavaggio nasale ed ammorbidire con impacchi caldi le crosticine del bambino, in moda da evitare ulteriori abrasioni interne.

Infine è importante ricordare di effettuare una corretta pulizia dell’aspiratore tra un utilizzo e l’altro cambiando gli ugelli, così da evitare una contaminazione crociata.

Come liberare efficacemente il naso del bambino?

Generalmente dai due anni in su, la maggior parte dei bambini incominciano a soffiarsi il naso da soli, ma nei bambini più piccoli come i neonati, che ovviamente non hanno ancora imparato a soffiarsi il naso, l’aspirazione nasale viene effettuata dal genitore in questione, per poi procedere con la rimozione del muco.

Per aiutare con l’eliminazione del muco dal piccolo, possiamo difatti munirci di aspiratori nasali che hanno lo scopo di risucchiare il muco dal naso tramite un beccuccio che viene non a caso inserito nelle narici e trasferito in un serbatoio esterno.