In casa i pericoli sono ovunque perché per quanto si cerchi di mettere in sicurezza l’ambiente domestico è inevitabile che ci siano oggetti o complementi d’arredo che possono provocare danni ai più piccoli.

Per questo motivo i recinti per bambini sono la soluzione adatta a chiunque abbia bisogno di potersi muovere in autonomia in casa senza tralasciare la sicurezza dei più piccoli.

Queste recinzioni componibili sono pensati e studiati apposta per venire incontro alle esigenze delle mamme e dei papà che, come vuole la società moderna, devono essere più multitasking possibile.

Pensate solo al momento della preparazione della cena quanto possa diventare difficile da gestire se ogni due minuti bisogna fermarsi perché il piccolo di casa sta gattonando verso un pericolo.

Utilizzando queste specifiche barriere componibili voi sarete più sicuri e i vostri bimbi completamente protetti in uno spazio ben definito e privo di pericoli.

Cerchi il migliore recinto per bambini per tuo figlio? Non perdere altro tempo e non sbagliare scelta, scopri i migliori recinti per bambini e neonati.

Guarda anche i migliori Box per Bambini.

Baby Vivo – COLORS XL

Acquista Ora
Da
162,95 €
 

Si compone di 12 pezzi di pratica plastica colorata che possono essere assemblati tra loro in modo da creare il recinto perfetto per il nostro ambiente.

Compresa nella confezione troverete un grande elemento di colore bianco al cui interno sono presenti dei giochi interattivi per aiutare il vostro bambino ad acquisire e a sviluppare le sue abilità.

Gli elementi sono tutti arrotondati in modo che il bambino non possa farsi male colpendolo e la tenuta sul pavimento è resa sicura e resistente dalla presenza di pratiche ventose.

La porta si chiude grazie a un gancio di sicurezza che non potrà essere aperto dai più piccoli e quindi vi garantirà maggior tutela per voi e i vostri bambini.

Grazie alla sua robustezza e stabilità può essere utilizzato sia in ambienti esterni che interni e questo fa si che il prodotto risulti davvero versatile e ideale in qualsiasi situazione in cui dovreste averne necessità.

Tra i vantaggi c’è sicuramente la solidità e la resistenza di questo prodotto che si è rivelato utile per poter contenere in modo sicuro e pratico i bimbi mentre noi adulti siamo occupati a svolgere altre faccende domestiche.

Guarda la nostra recensione di Baby Vivo.

All Stars

Acquista Ora
Da
139,99 €
 

Si compone di 8 pezzi di plastica atossica e di qualità superiore per poter creare qualsiasi forma tu abbia la necessità di avere.

Potrai occuparti di altre cose mentre tuo figlio è impegnato in attività divertenti e stimolanti all’interno del recinto.

Tutti gli elementi che lo compongono sono certificati per la sicurezza dei bambini e dei neonati.

La chiusura di sicurezza della porta della recinzione ti garantirà una tranquillità maggiore nel lasciare il tuo bambino a giocare da solo mentre tu lo osservi solo da lontano.

Il piccolo, infatti, non potrà uscire dal quadrato che avrai predisposto e non entrerà in contatto con pericoli che si potrebbero trovare all’interno delle case.

Inclusa nella confezione c’è un pratico pannello con attività adatte ai più piccoli e che terranno i bimbi impegnati per un tempo lungo.

Il montaggio è davvero molto semplice e non serve nessun attrezzo ma tutto è inserito a pressione in modo da ridurre ancora di più i pericoli.

La confezione include inoltre 4 tappetini imbottiti di grandi dimensioni e un set di palline da gioco in leggera plastica. Il tuo bambino potrà divertirsi mentre tu potrai continuare a svolgere le tue attività.

KIDUKU

Acquista Ora
Da
124,99 €
 

Questo è un recinto di legno per bambini realizzato solo con legno di pino massello ed è molto resistente.

La pesantezza garantisce la sua stabilità e sicurezza in quanto nemmeno i bambini più grandi e forti riusciranno a spostarlo.

Infatti il suo peso è di circa 16 Kg e ti garantirà la massima tranquillità nel lasciare il tuo piccolo all’interno dell’area delimitata.

Tutte le parti sono state lisciate in modo da non poter provocare ferite o lesioni.

Ogni elemento si attacca all’altro in modo semplice e intuitivo utilizzando solo un cacciavite per fissarli tra di loro.

Un aspetto innovativo è la possibilità di fissare la forma desiderata solo facendo pressione sui meccanismi posti alla fine degli elementi. Risulterà ancora più sicuro ed estremamente stabile.

Anche la presenza di adesivi antiscivolo vi garantiranno la tenuta perfetta  senza che ci possano essere pericoli per i bimbi.

Una volta chiuso può essere riposto comodamente in un angolino perché l’ingombro è davvero minimo.

Infine il KIDUKU può essere ampliato all’infinito semplicemente acquistando altri kit e assemblandoli insieme. Potrete crearvi l’area recintata perfetta per i vostri figli e per le vostre esigenze.

Baby Vivo – Fridolin

Acquista Ora
Da
129,95 €
 

Questo recinto in plastica per bambino e neonati è molto apprezzato dai più piccoli per i suoi colori rilassanti e la presenza di un piccolo amico di nome Fridolin.

Si compone di 14 elementi che si incastrano tra loro in modo semplice e senza l’ausilio di nessun attrezzo. Il montaggio è molto facile e veloce e avviene tramite la pressione dei pezzi presenti nella confezione.

Tutti gli elementi sono in pratica e pulibile plastica colorata con i bordi tondeggianti in modo da non causare pericoli per i piccoli.

Il cancelletto presenta una chiusura a chiavistello che risulta impossibile da aprire ai più piccoli per garantirvi una maggiore sicurezza.

Per poter essere posizionato meglio sul pavimento sono predisposte delle comode ventose che faranno in modo che le barriere di sicurezza aderiscano perfettamente. Non si potrà spostare e non ci sarà pericolo di ribaltamento o fuoriuscita dei bambini.

Inoltre un elemento presenta diverse attività e giochi per intrattenere i più piccoli quando vengono messi al suo interno. La rana Fridolin farà quindi compagnia ai vostri bimbi attraverso musiche e giochi e lo accompagnerà nella sua scoperta di nuove attività.

Può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno e per questa sua versatilità risulta particolarmente indicato e apprezzato da chi ha bisogno di questa duplice funzione.

Gupamiga

Questo recinto in plastica per bimbi è costituito da 14 elementi di plastica dai colori vivaci e divertenti.

Può essere assemblato in modo semplice e veloce e non necessita di attrezzi particolari per poter essere montato. Potrete comodamente montarlo e smontarlo al bisogno senza dover tenere in giro ingombri che non vi servono.

Il materiale è di qualità davvero superiore, non è tossico e non è stato riciclato con la tecnica HDPE in modo che non presenti nessun odore.

La progettazione di questo prodotto è stata fatta pensando alle necessità dei più piccoli e alla loro voglia di esplorare e spaziare che spesso possono metterli in pericolo. Per questo motivo tutti gli elementi risultano di forma arrotondata e senza nessuna parte che sporga per evitare che il bambino si ferisca accidentalmente durante il suo utilizzo.

La porta presenta una chiusura di sicurezza davvero efficace per garantirti una maggiore tranquillità e spensieratezza quando lasci il piccolo all’interno del recinto.

L’altezza degli elementi consente al bambino di alzarsi in piedi senza però la possibilità di poterlo scavalcare.

Inoltre presenta un pannello con diverse attività divertenti per i più piccoli per accompagnarli mentre sono all’interno dell’area delimitata.

La confezione comprende infine un comodo e pratico tappeto per rendere il recinto ancora più solido e stabile ed evitare che si possa spostare durante il suo utilizzo.

Sarete più sicuri nel lasciare il vostro piccolo all’interno di questa area delimitata mentre voi fare altre attività come per esempio cucinare o sistemare.

Come scegliere un Recinto per Bambini

Se siete arrivati fino a questo punto vi starete chiedendo quali sono le caratteristiche da valutare per scegliere il recinto migliore per bambini.

Bisogna considerare che tutti i prodotti in commercio certificati sono davvero validi ma per scegliere quello più adatto a noi e ai nostri piccoli bisogna tenere in considerazione diversi aspetti.

Ciò che va bene per una famiglia non è detto che vada bene per un’altra perché le esigenze e le necessità variano notevolmente. Bisogna quindi cercare i prodotti che più ci interessano e capirne i vantaggi e gli svantaggi per capire se può essere il recinto perfetto per i nostri bimbi (e per noi).

Sicurezza

Per poter scegliere serenamente un recinto per una bambino una delle prime cose a cui far caso quando si decide di acquistare è il blocco di chiusura. Infatti la sicurezza del recinto stesso dipende per la gran parte da questa.

Un bambino, anche se piccolo, ha la capacità manuale di aprire e chiudere porte e finestre. Sarà successo anche a voi che vostro figlio magicamente aprisse delle porte senza che ve ne accorgesse. Per questo motivo tutti i recinti per bambini migliori e adatti ad un uso quotidiano dispongono di un meccanismo di chiusura di sicurezza.

Questa rende la recinzione più sicura perché il bambino non riuscirà ad uscire in modo casuale e non potrà quindi mettersi in pericolo.

Scegliere un recinto per bimbi con una chiusura di sicurezza adatta ai più piccole e che solo mani esperte di adulti potranno aprire vi garantirà di stare tranquilli una volta che i vostri figli saranno messi all’interno.

Robustezza

I recinti per i più piccoli sono prodotti in plastica robusta oppure in legno.

La scelta di questi materiali dipende esclusivamente dalla loro robustezza e stabilità. Infatti utilizzando la plastica o il legno per costruire i moduli si avrà la sicurezza che la struttura anche se spinta dai più piccoli non si sposti.

Questo li rende estremamente sicuri e stabili ed evita che i più piccoli possano accidentalmente farseli cadere addosso nel momento del gioco.

I bambini possono appoggiarvisi ed utilizzarli come sostegno, soprattutto in quella fase in cui stanno iniziando ad imparare ad alzarsi in piedi o a camminare. Questo farà in modo che la struttura diventi un sostegno per loro senza però diventare pericolosa per i piccoli.

La scelta tra un recinto in plastica o uno in legno in ambito di robustezza non incide poi molto. Quelli di legno per la natura stessa del materiale sono più pesanti e quindi molto più difficili da spostare per i bimbi.

Se si pensa che quelli costruiti in legno pesano all’incirca tra i 15 e i 20 kg si capisce molto velocemente che per i più piccoli sono molto difficili da spostare.

Quelli in plastica, pur essendo robusti, sono sicuramente più leggeri.

Stabilità

Quando si prende in considerazione la stabilità di un recinto per bambini bisogna tenere conto che quello che più assicura la fermezza sono i piedini.

La maggior parte dei recinti sono dotati di comode e pratiche ventose per far attaccarli attaccare meglio al pavimento. Questo funziona soprattutto in ambienti interni o esterni piastrellati.

Se l’utilizzo che dovete fare è soprattutto quello esterno appoggiato su un prato dovrete tenere in considerazione la presenza di piedini che si regolano. Anche in un terreno non del tutto dritto i recinti potranno stare in piedi senza troppi problemi.

Il rischio che si ribalti e cada addosso ai bimbi è molto più concreto quando si posiziona su prati o terreni accidentati. La stabilità è messa a dura prova in queste situazioni e bisogna tenere conto di questa eventualità prima di effettuare l’acquisto.

Per gli ambienti esterni bisognerebbe orientarsi verso strutture solide e stabili per evitare che il recinto stesso possa diventare un fattore di rischio per il bambino.

Modulare

Un recinto per bambini si compone di più elementi che, assemblati tra loro, consentono di creare una forma geometrica in cui il bambino possa giocare serenamente e lontano dai pericoli.

Ogni prodotto ha caratteristiche proprie circa la composizione di questi moduli ma la cosa importante da tenere a mente quando si programma un acquisto di questo tipo è che possa essere espanso al bisogno.

In commercio esistono ormai una grande varietà di recinti per bimbi che consentono, anche in futuro, acquistando ulteriori set, di ampliarli per renderli più spaziosi.

Se per esempio pensiamo ad un bambino piccolo che utilizza il recinto quando inizia a gattonare capiamo che la dimensione può essere anche abbastanza ridotta.

Mano a mano che il bambino cresce potremmo sentire l’esigenza di allargare l’area protetta per renderla più comoda e agevole per il bambino.

Acquistando un recinto che ha tra le sue caratteristiche quella di poter essere ampliato attraverso dei nuovi moduli potremo ampliarlo con estrema facilità.

Se per esempio arriva un fratellino o una sorellina e vogliamo mettere tutti e due i bambini all’interno della recinzione aggiungendo degli elementi è possibile allargare lo spazio in modo che i piccoli ci possano stare comodamente insieme.

La versatilità di questo prodotto ci consente quindi di adattarlo completamente alle nostre esigenze e necessità senza doverne acquistare un altro.

Facilità di accesso

Un’altra caratteristica a cui fare attenzione quando si acquista un recinto per bambini è la facilità di accesso.

Soprattutto quando i bimbi sono molto piccoli, saremo noi adulti a dover entrare e uscire per accompagnare o riprendere i nostri figli.

Se la porta è troppo piccola o se il passaggio risulta poco agevole quest’operazione risulterà davvero difficile.

Anche quando il bambino cresce ed inizia ad entrare e uscire autonomamente se il passaggio è difficoltoso potrebbero succedere piccoli incidenti come possono essere le cadute o le botte su qualche parte del corpo.

Scegliendone uno con un accesso facile e senza troppi ostacoli sarà più semplice sia per noi che per i nostri piccolini accedere all’interno senza farsi male e senza problemi.

Una porta con una buona apertura e una giusta larghezza ci permetterà anche di accedere all’interno dell’area sicura per poter giocare insieme al nostro bambino senza fare eccessiva fatica.

Materiale

Come abbiamo già visto i recinti per bambini possono essere sia di legno che di plastica.

Al di là del materiale di cui è composto il prodotto la cosa più importante è che sia atossico e certificato per poter essere utilizzato dai più piccoli.

Come molti di noi sapranno, infatti, i bimbi per natura scoprono il mondo attraverso la bocca e state certi che anche gli elementi della struttura verranno presi di mira in questo senso.

I colori che vengono utilizzati devono essere resistenti alle mani appiccicose dei bambini e alla loro continua saliva altrimenti i più piccoli si troveranno con della vernice pericolosa in bocca.

Tutto quello che viene a contatto con le mani e soprattutto con la bocca dei bimbi deve essere assolutamente certificato perché molti materiali rilasciano sostanze tossiche che potrebbero far male ai piccoli.

I recinti in commercio si differenziano per i loro colori che possono essere più o meno accesi e la scelta di questo dipenderà solo dal vostro gusto personale.

Forma del recinto

Grazie agli elementi componibili la forma dei recinti non è più un problema.

Infatti unendo i moduli a proprio piacimento si potranno creare forme geometriche adatte a tutti i luoghi e gli utilizzi. Ognuno potrà assemblare i pezzi come più gli piace e gli viene comodo.

In commercio esistono anche combinazioni fisse di recinti ma risultano estremamente più scomodi e meno adattabili alle varie situazioni.

Per questo motivo acquistare un recinto componibile per bambini è sicuramente meglio sia per una questione di comodità che di praticità. Infatti gli elementi possono essere inseriti tutti oppure solo in parte per avere uno spazio delimitato davvero utile alle vostre esigenze e a quelle dei vostri bimbi.

Solitamente all’interno della confezione trovate le istruzioni dove vengono spiegati i modi per poter comporre un cerchio o una sfera, un rettangolo o un quadrato, e darvi modo così di adattarlo completamente alle vostre necessità.

Manutenzione e Pulizia

Quando si acquista un recinto per bambini bisogna tenere in conto la manutenzione e la pulizia.

Come abbiamo già detto i bimbi hanno la capacità innata di sporcare con qualsiasi cosa tutto quello che gli passa sotto le mani.

Probabilmente hanno sempre con loro una riserva di sporco altrimenti questo non sarebbe possibile e spiegabile.

Per questo motivo sceglierne uno facilmente pulibile vi permetterà di utilizzarlo in modo sereno.

I bambini hanno bisogno di sperimentare e di sporcarsi per imparare e crescere e stargli continuamente dietro ripetendogli di non toccare o non impiastricciare il recinto farà si che i piccolini non siano liberi di esprimersi e che voi non vi godiate a pieno della libertà che l’utilizzo di questo prodotto può darvi.

Scegliere un materiale che necessiti di poca manutenzione e di un metodo di pulizia rapida vi faciliterà la vita che con un bambino è già molto piena e indaffarata.

Dimensioni del recinto

In base alle vostre esigenze potrete scegliere tra uno più o meno grande.

Come abbiamo già visto per molti recinti c’è la possibilità di espanderli in modo semplice acquistando ulteriori kit di elementi.

Se lo spazio è ridotto potete optare per una soluzione che comprendono meno moduli oppure montarne una quantità ridotta. Avrete un prodotto davvero poliedrico e che seguirà perfettamente le vostre necessità.

Più spazio avrete e più grande sarà l’area che potrete mettere in sicurezza, e questo sarà possibile grazie alla praticità delle soluzioni modulabili.

Quando si progetta l’acquisto di questo prodotto bisogna tenere in mente le misure di cui avremo bisogno e quelle oltre cui non dobbiamo andare perché non abbiamo spazio.

Bisogna sempre ricordarsi che l’aspetto positivo dei recinti con i moduli è che possono essere adattati completamente a voi e al vostro bambino tenendo conto dell’ambiente in cui lo andrete a posizionare.

Spazio occupato da chiuso

Un aspetto davvero importante da tenere in considerazione quando si acquistano recinti per bambini è lo spazio che questi occupano una volta chiusi.

Infatti non è detto che tutti in casa abbiano lo spazio per tenere la struttura perennemente aperta ma molti hanno la necessità di richiuderlo e riporlo quando non viene utilizzato.

Se lo spazio che il recinto prende da chiuso è molto grande allora bisogna valutare bene l’acquisto.

In commercio esistono ormai delle soluzioni che anche da chiuse occupano pochissimo spazio e per questo motivo possono essere comodamente riposte sotto al letto o dietro una porta. Non sarete costretti a convivere con la struttura chiusa sempre in bella vista ma potrete collocarla dove più vi aggrada.

Questa caratteristica è molto importante e va attentamente ponderata soprattutto per chi ha problemi di spazio e non può contare su ampie metrature a cui appoggiarsi. La struttura sarà sempre in ordine e verrà tirata fuori solo quando se ne avrà strettamente bisogno.

Domande Frequenti

Quando è utile usare il recinto per bambini?

Come abbiamo visto in questo articolo l’acquisto di un recinto per bambini è una scelta molto utile per tutte quelle persone che, magari trovandosi per lunghi periodi da soli con i bimbi, hanno bisogno di farli stare in un posto sicuro mentre loro svolgono altre faccende.

Box per Bambini o Recinto?

Ci sono diverse scuole di pensiero sull’utilizzo dei recinti o dei box per bambini ma tutto dipende dalle esigenze del genitore.

Utilizzare il recinto per offrire al bambino uno spazio completamente senza rischi e pericoli è un’ulteriore garanzia per i genitori.

Infatti all’interno di questo spazio il bambino non correrà rischi di farsi male accidentalmente prendendo qualche oggetto di uso domestico che però può rivelarsi pericoloso.

Piano piano che il bambino crescerà e diventerà più consapevole allora si potrà iniziare a fargli capire che ci sono cose che possono fargli male e che bisogna imparare a stare attenti anche in casa.

Quando il recinto viene utilizzato all’esterno per delimitare un’area del giardino o del terreno la funzione che svolge non è altro che quella che potrebbe fare una staccionata.

La differenza tra questa e il box è che il primo è adatto alle manine dei bimbi più piccoli e non rischieranno di farsi male magari con qualche scheggia che esce fuori dai legni. Inoltre molto spesso le staccionate sono posizionate in modo tale che un bambino, volendo, possa passarci sotto o scavalcarle e quindi uscire dal terreno.

Si avrà la sicurezza che il bambino non possa allontanarsi e non possa farsi male in qualsiasi modo.

Come aumentare la stabilità del recinto per bambini?

Per aumentare la stabilità del recinto il modo migliore è quello di inserire al di sotto un tappeto morbido. In molte confezioni di recinti presenti sul mercato questo è già compreso altrimenti bisognerà acquistarlo a parte ma per i benefici che si avranno da questo una spesa di qualche euro ne vale davvero la pena.

Come si monta il recinto modulare?

La recinzione è formata da vari elementi, ciascuno predisposto per essere concatenato facilmente ad un altro elemento della struttura. È così possibile realizzare le forme desiderate, quadrate, rettangolari o più complesse, per adattare al meglio lo spazio sicuro allo spazio disponibile.

Si può usare il recinto per bambini all’aperto?

Certamente.

Bisogna però tenere in considerazione due aspetti fondamentali:

  • la stabilità: il terreno esterno può presentare irregolarità e i piedini a ventosa potrebbero non funzionare a dovere, e questo potrebbe rendere instabile la struttura.
  • il materiale: se è realizzato in plastica potrebbe iniziare a scolorirsi con il tempo. Se realizzato in legno potrebbe subire gli agenti atmosferici e potrebbe richiedere di più manutenzione, sia per la pulizia che per prodotti per la protezione del legno.

Probabilmente una buona soluzione se si vuole lasciare la struttura all’aperto o in giardino è quella di ritirarla quando non la si usa per periodi prolungati, così da limitare gli effetti negativi degli agenti atmosferici.

Le ventose aderiscono bene al parquet a sul pavimento in gres?

La qualità delle ventose varia da prodotto a prodotto, ma in generale le ventose sono studiate apposta per aderire bene sui principali pavimenti casalinghi lisci come parquet, piastrella in gres porcellanato, marmo.

Su pavimenti che non sono lisci, come il cotto, non aderisce bene e si sposta quando i bimbi si appoggiano.

Man mano che si utilizza il recinto, le ventose potrebbero perdere parte della loro efficacia.

Se il bambino spinge il recinto, questo potrebbe spostarsi leggermente ma le ventose dovrebbero rimanere attaccate a terra, evitando così il ribaltamento.

In ogni caso, se si crea una struttura rettangolare, quadrata o comunque chiusa, il recinto rimane abbastanza stabile.

Se un bambino si aggrappa per alzarsi il recinto resta fermo o si muove?

La risposta dipende da prodotto a prodotto, ma in linea generale se le ventose presenti sui piedini sono nuove rimane stabile.

Dopo un po’ di utilizzo le ventose tendono a perdere leggermente la loro efficacia e tende a fare un po’ di gioco. Se è stata realizzata una struttura chiusa (quadrato o rettangolo), questa potrebbe spostarsi, ma non si ribalta per un utilizzo normale.

Il bimbo riesce ad arrampicarsi mettendo i piedi nei disegni bucati?

Potrebbe, ma se è arrivato ad avere questa forza probabilmente sarà già capace di scardinarli.

normalmente i disegni orizzontali sono nella parte alta della struttura, in questo modo il bimbo non dovrebbe riuscire ad arrampicarsi. Vengono usati per tirarsi su in piedi, ma non dovrebbe riuscire ad arrivarci con i piedini.

È possibile usarlo come divisorio di una stanza senza chiuderlo?

Consigliamo di montarlo sempre chiuso, in questo modo è molto stabile e sicuro.