Per i tuoi bambini, fin dalla nascita cerchi i migliori prodotti sul mercato e in tema: il miglior pannolino per neonato, la scelta è senza alcun dubbio strettamente personale.

La prima scelta da fare è se vorrai utilizzare prodotti usa e getta o lavabili, dopodiché non ti resta che valutare le diverse marche e solo la tua esperienza e quella di altre mamme possono esserti di aiuto.

Cerchi il migliore pannolino per neonato per tuo figlio? Non perdere altro tempo e non sbagliare scelta, scopri i 5 migliori pannolini per neonato.

Pampers Premium Protection

Acquista Ora
Nuovo Da:
23,99 € (0,25 € / unità) In Stock
 

Impossibile non iniziare da un pannolino Pampers, uno dei prodotti che anche sui gruppi dei siti social suscita le maggiori controversi. C’è chi lo ama e chi invece non lo apprezza affatto, resta comunque sicuro che si tratta di un marchio che nella tua vita di mamma proverai.

Questo modello di Pampers offre una protezione ottimale, grazie anche all’indicatore di umidità che ti aiuterà a capire quando probabilmente è il caso di cambiare il tuo bambino, credimi se sei una neomamma ti sarà molto utile, qualunque cosa possa facilitare la tua vita ti sarà di aiuto.

Pannolini raccomandati da British skin Foundation la sua struttura serve a mantenere una buona protezione per la pelle di tuo figlio. Una texture setosa e delicata, 3 canali per canalizzare il bagnato e far restare asciutto il culetto del bambino, doppio strato assorbente e polsini per la chiusura elastici e morbidi.

Apprezzati dalla maggior parte delle mamme che li hanno provati, sono quelli maggiormente utilizzati anche negli ospedali nel reparto neonatale. Sono adatti a bambini con un peso che va dai 2 ai 5 kg.

Pampers Progressi

Acquista Ora
Nuovo Da:
58,00 € In Stock
 

Studiato per le esigenze di tuo figlio nei primi mesi di vita, i fori larghi gli permettono di assorbire anche la pupù liquida del bambino, dopo alcuni mesi potrai anche tu raccontare storie divertenti su tuo figlio che si è sporcato di cacca fino alle orecchie anche con il miglior pannolino del mondo. Ti meraviglierai di quanta pupù può fare un esserino così piccolo.

La composizione delicata permette di non irritare la pelle e l’indicatore di bagnato sarà utile per capire quando il piccolo ha fatto tanta pipì.

Tramite Amazon potrai acquistare dei formati famiglia con pacchi che arrivano a dotarti di quasi 200 pannolini e non saranno mai troppi.

Huggies Extra Care

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
21,99 €

Nuovo Da:
18,00 € In Stock
 

Quando diventerai mamma, saprai che molte ci dividiamo tra i Pampersiani e gli Huggiessiani, che si danno la lotta a colpi di pannolini. Io non posso dirti per chi parteggio ma posso assicurarti che in 8 mesi, l’età di mio figlio, li ho provati quasi tutti.

Gli Huggies Extra Care grazie a 5 taglie differenti può accompagnare il tuo bambino dalla nascita fino alla pupù nel vasino.

I cuscinetti assorbenti attraggono anche la cacca liquida del lattante; inoltre una tasca posteriore e le barriere laterali proteggono dalle fuoriuscite. Dal tessuto morbido e dermatologicamente testato per il rispetto della pelle delicata dei più piccoli.

Eco by Naty

Acquista Ora
Nuovo Da:
29,68 € (0,30 € / unità) In Stock
 

Pannolini creati da un’azienda svedese, tra i prodotti ecologici sono al primo posto, sono spesso scelti dalle mamme che inizialmente pensano di utilizzare i pannolini lavabili, ma poi spaventate dai lavaggi virano bruscamente verso gli usa e getta, ma senza perdere di vista l’ambiente.

Il pannolino si differenza da tutti gli altri perchè nella sua composizione non prevede l’utilizzo di cloro, profumi, plastica e petrolio, mentre si presentano in materiali completamente biodegradabili; la parte assorbente è creata in fibra di legno.

Se stai pensando che ci sia una notevole differenza di prezzo con i classici pannolini, ti sbagli, il prezzo è sullo stesso livello, quello di cui non potrai usufruire sono gli sconti che a volte praticano i supermercati, ma la ditta offre la possibilità di avere 10 pannolini omaggio per la prova.

Bambino Mio

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
115,49 €

Nuovo Da:
93,46 € In Stock
 

Siamo arrivati ai pannolini lavabili, se credevi si trattasse di qualcosa che era utilizzato solo in epoche passate, ti stavi sbagliando. I pannolini lavabili stanno ora vivendo di nuova luce, grazie anche a tutti quei genitori che si rivelano particolarmente attenti all’ambiente.

I pannolini lavabili Bambino Mio sono ritenuti i migliori della loro tipologia, arrivano direttamente dal Regno Unito per cambiare il modo di vivere il cambio per tutti i genitori. Si tratta di un pannolino tutto in uno che grazie a dei comodi bottoncini può ricoprire 3 taglie differenti; ad ogni modo ti consigliamo di iniziarlo a utilizzare quando il tuo piccolo avrà raggiunto almeno un peso di 4 kg.

Una tasca interna permette di posizionare comodamente lo strato assorbente che poi resta attaccato all’altra parte grazie a una cucitura che ti permetterà di non perdere l’uno o l’altro pezzo nel lavaggio. La tasca inoltre è molto comoda per il reinserimento dopo il lavaggio, è sufficiente far scivolare all’interno la mano con lo strato assorbente.

Strato esterno impermeabile in poliuretano, interno in poliestere e interno in microfibra. Lavabile a 40 gradi in lavatrice, con detergenti privi di enzimi e asciugatura da portare a termine lontano da fonti di calore dirette.

Come scegliere un pannolino per neonato

Come accennavo all’inizio le scelte che ogni mamma deve fare non sono semplici come sembrano soprattutto nonostante i mille e più consigli che riceverete, quello che conterà sarà solo la tua esperienza e quello che tu da mamma riterrai meglio per il tuo piccolo.

Quello che posso fare è darti consigli basandomi anche sulla mia esperienza di mamma.

Quando scelgo il pannolino per il mio piccolo, in genere faccio un’attenta valutazione degli aspetti che qui di seguito ti elencherò.

Livello di assorbenza

I bambini appena nati e per tutti i loro primi mesi di vita fanno tanta pipì e la pupù e molto liquida per via della loro dieta basata solo ed esclusivamente sul latte, che sia quello del seno o artificiale, non fa differenza.

La prima volta che ho cambiato un pannolino ero all’ospedale, quando mio figlio è nato, le infermiere del nido mi dissero, fai pure, ma io non sapevo nemmeno da deve iniziare. Piano piano, pannolino dopo pannolino diventa tutto più semplice ed impari a capire quale sia il prodotto più adatto alla pelle del tuo piccolo.

Devo dire che sotto questo aspetto sono stata molto fortunata, per noi è sufficiente un po’ di cremina e tutto passa, ma devo dire che ne ho provati tanti, Pampers, Huggies e altri ancora, alcuni di loro li ho cambiati perchè non tenevano, quando andavo a cambiare il piccolo, anche dopo pochissimo tempo dall’ultimo cambio trovavo i bodini bagnati, per non parlare della pupù.

Spesso l’unione di un livello basso di assorbenza per quel che riguarda la cacca liquida e una fascia elastica superiore poco resistente provocavano spiacevoli incidenti in cui ero costretta a fare immediatamente il bagnetto al piccolo che era completamente sporco.

Quindi si, l’assorbenza è una delle caratteristiche che maggiormente si nota e noterai in un pannolino, ma dovrai sperimentare, perchè ogni bambino è a se.

Comfort

Tuo figlio nei primi mesi di vita oltre al pianto non avrà modo di dirti se con un pannolino ci sta bene o meno e credimi questo sarà quello che maggiormente ti manderà in tilt nei momenti in cui piangerà disperato e non ne riuscirai a capire il motivo.

Quindi osserva sempre tutto, guarda se il pannolino lascia segni sulla pelle, controlla tra le gambine se per caso gli elastici lo stringono troppo, guarda che la pelle resti asciutta e non si arrossi il culetto.

Solo in questo modo potrai capire se il pannolino è adatto alla pelle del tuo piccolo e se non sia il caso di cambiare marca o modello.

Purtroppo molto del lavoro di noi mamme si basa sull’istinto, ma tranquilla niente di difficile, prima o poi impererà a parlare e a dirti se c’è qualcosa che non va.

Doppie barriere elastiche per una maggiore sicurezza contro le perdite

Se vuoi evitare di dover cambiare vestiti ad ogni cambio di pannolino valuta le doppie barriere elastiche.

Vedi quel doppio velo presente dove ci sono gli elastici delle gambine? Sarà proprio ciò che ti salverà da molte problematiche, contrastando le fuoriuscite.

Quindi quando ti troverai a scegliere, non sottovalutare le doppie barriere elastiche, soprattutto nel caso in cui vuoi evitare di fare qualche lavatrice in più. Ovviamente, come vedremo più avanti questo discorso vale solo ed esclusivamente nel caso in cui decidiate di usare pannolini usa e getta, non affidandovi a pannolini lavabili che vanno tanto di moda ora.

Sicurezza dei materiali

La qualità quando si parla di tuo figlio non è mai troppa, se per noi possiamo fare qualche sacrificio, per loro non valo lo stesso, quindi scegli pannolini che siano di alta qualità che assicurano al tuo bambino un esperienza di asciutto unica nel suo genere. Basati sulle recensioni, sui consigli, su quello che vuoi, prova più di un prodotto e trova quello che sia giusto per voi a 360 gradi.

Quindi si a doppie fasce elastiche super assorbenti, si a canali centrali che riescano a deviare il flusso del liquido, ma inoltre occhio a quello che c’è o meno tra i materiali con cui il pannolino è stato creato.

Leggi bene ogni etichetta e scegli il prodotto che non contiene nessun tipo di derivanti dal petrolio, profumo o elementi sbiancanti come il cloro.

Sono tutte sostanze che possono irritare la pelle delicata del bambino, quindi occorre prestare estrema attenzione ed evitare che siano contenuti proprio nel prodotto che maggiormente è a contatto con zone molto delicate del piccolo.

Ricorda sempre che l’attenzione non è mai troppa, scegli i meglio per il tuo piccolo, perchè so bene che è quello che cercherai costantemente in tutto il corso della sua e tua vita insieme.

Indicatore di bagnato

I migliori pannolini per neonato sono quelli che assicurano il miglior livello di asciutto possibile, delicatezza sulla pelle. I modelli migliori sul mercato sono dotati dell’indicatore di bagnato che se devo essere sincera fino ad oggi non sapevo nemmeno che esistesse, non avevo mai posto attenzione su questo.

Un bimbo sempre asciutto, grazie all’elevata assorbenza del pannolino non si rende conto quando è bagnato e quindi potrebbe non piangere mai perchè il pannolino è troppo pieno. È per questo motivo che le maggiori marche di pannolino hanno inserito una sostanze reattiva che cambia colore a contatto con la pipì e quando il pannolino è troppo pieno, te ne accorgerai dal cambiamento cromatico.

In questo modo saprai perfettamente quando è ora del cambio ed inoltre non ti sarà necessario aprire il pannolino per sapere se è o meno bagnato.

Profumi

Con la maggior parte delle grandi marche di pannolini, ti sarà sufficiente aprire la confezione per capire che sono pieni di profumi ed emollienti, ma non sempre questi prodotti si riveleranno ottimali per la salute della pelle di tuo figlio.

Perchè dovresti scegliere un pannolino senza profumo? Non è difficile da capire, i profumi sono pur sempre sostanze di derivazione chimica e il più delle volte sull’etichetta dei pannolino non sono riportati tutti i singoli componenti di cui sono composti, quindi non potrai essere sicura di cosa sarà a contatto con la pelle del bambino e se questo possa comportargli delle problematiche.

I profumi servono solo ed esclusivamente per coprire gli odori, ma non risolvono il problema, lo camuffano solamente, quindi perchè utilizzarlo? Non ha alcuna funzione specifica che possa influenzare l’efficienza e l’efficacia del pannolino, dunque non si tratta di nulla di essenziale.

Mutandina o classici

Non bastavano i dubbi e le domande che le neo mamme come noi si pongono in maniera a dir poco spontanea, le paure e tutte le perplessità che accompagnano l’attesa del primo figlio e i suoi primi mesi, per non parlare poi di tutti gli anni a seguire. Negli ultimi anni un nuovo prodotto si è fatto strada aggiungendo un ulteriore dubbio, i pannolini mutandina, quelli che si infilano esattamente come un paio di slip e non hanno gli strappi come i classici pannolini a cui tutti siamo abituati.

Ma quale è la scelta migliore? I mutandina sembrano così comodi da far indossare, si ma poco entusiasmo mamma, parliamone dopo che avrai provato a cambiare tuo figlio mentre piange e sbraita disperato senza apparente motivo.

I pannolini mutandina promettono una maggiore vestibilità, hanno lo stesso potere assorbente dei modelli classici e possono essere o lavabili o usa e getta. Sono in commercio pannolini di questo tipo adatti ad ogni età del bambino, diverse le taglie per accompagnare il piccolo nulla sua crescita.

L’idea diffusa è che i pannolini a mutandina siano perfetti per tuo figlio quando inizia a stare in piedi, perchè riesci a cambiarlo senza doverlo tenere sdraiato sul fasciatoio, cosa che inizierà a diventare quasi impossibile con il tempo. Ulteriore vantaggio portato da questi modelli è la facilità con cui poi sarà possibile intraprendere un’altra importante tappa, quello dello spannolinamento perchè il bambino anche da solo sarà in grado di abbassarsi il pannolino per farla nel vasino.

Io personalmente lo sconsiglierei nei primissimi mesi di vita, ad ogni modo come già più volte detto, tutto dipenderà da te, dalla tua esperienza e da come deciderai di organizzare la vita e la crescita del tuo bambino. La differenza si basa solo ed esclusivamente sulla vestibilità, in quanto per quel che riguarda l’assrbenza e la morbidezza sulla pelle sono in tutto e per tutto uguali ai pannolini classici.

Taglia

Quando è nato mio figlio e dovevamo essere dimessi, dissi al mio compagno, che tra l’altro ha già un’altra figlia, di andare a comprare i pannolini. In questo modo creai il panico, che taglia prendiamo? Molto timidamente andai al nido a chiedere alle infermiere e loro mi dissero che in ospedale usavano la 1 ma mi dissero che esisteva anche la zero. Ma mio figlio è uno dei tre porcellini quindi la 1 andò bene e in meno di un mese passai alla 2.

Quando acquisterai i pannolini vedrai sulle confezioni questi numeri e sotto un range di peso, ad ogni taglia, corrispondono dei kg, si parte dalla zero che va dai 2 ai 4 kg, fino ad arrivare alla 5 che può arrivare fino a 25 kg.

Comunque scoprirai con il tempo che si, il peso conto, ma devi tenere d’occhio anche come cresce il piccolo, se è più o meno alto o più o meno grassottello. Quindi per la scelta potrai orientarti sia sul peso, che su come effettivamente calzano i pannolini addosso al bambino.

Monouso

In 8 mesi da mamma ho usato solo ed esclusivamente i pannolini usa e getta, non perchè non ritenga all’altezza quelli lavabili, ma perchè nella mia vita frenetica di mamma, mi sembrano molto più pratici, l’ambiente mi perdonerà per questo.

Effettivamente è vero, di pannolini usa e getta ne userai tanti e purtroppo non sono proprio biodegradabili, o per lo meno questo vale per la stragande maggioranza dei grandi marchi.

Ricorda però che anche nella nostra guida abbiamo inserito un pannolino usa e getta 100% naturale e biodegradabile, molto rispettoso dell’ambiente.

Lavabili

Per il prossimo figlio prometto di provarli, quando ormai sarò una mamma più esperta, anche se mi insegnerai che anche al 3 o 4 figlio non si è mai pronti ad affrontare la maternità perchè ogni bambino è diverso. Molto rispettosi dell’ambiente, in fondo i loro antenati sono stati utilizzati dalle nostre mamme e nonne per decenni.

Ciò che è sicuro è che il cotone e la microfibra sono molto delicati sulla pelle e quindi si tratta di un prodotto particolarmente adatto ai bambini che hanno una pelle piuttosto delicata, che non tollerano profumi e microparticelle presenti nei pannolini normali.

Quindi se tuo figlio è un soggetto con una pelle particolarmente delicata e nemmeno le creme più miracolose possono aiutarlo, prova i lavabili, potrebbero essere una sorpresa.

Domande frequenti

Io come mamma ho sempre fatto un sacco di domande a chi ne sapeva di pi di me, soprattutto durante la gravidanza, ma devo ammettere che poi ho sempre deciso di fare di testa mia e mi auguro che tu faccia lo stesso. Questo è il motivo per cui più volte ti ho ribadito che dovrai fare quello che la tua esperienza ti porterà ad imparare, sei mamma e sai benissimo cosa è meglio per tuo figlio.

Ma vediamo insieme quali sono le domande più frequenti che da mamma probabilmente anche tu, almeno una volta ti sei posta, cercherò di aiutarti.

Pannolino monouso o lavabili: pro e contro

Prima dei pannolini usa e getta venivano utilizzati quelli lavabili e da alcuni anni a questa parte si sta tornando in quella direzione, soprattutto per quel che riguarda molte donne, in quanto si tratterebbe di prodotti rispettosi per l’ambiente e dovrebbero anche garantire un notevole risparmio a livello economico.

Inoltre i pannolini lavabili si adattano perfettamente alle diverse taglie e sono completamente ipoallergenici; prodotti in fibra completamente naturale sono molto facili da lavare e da smacchiare, nulla a che vedere con quelli utilizzati decenni fa dalle nostre nonne.

I lavabili rispettano la pelle del neonato, il loro potere traspirante evitano sudore e calore eccessivo, risultando molto più comodi per il piccolo stesso.

Senza alcun dubbio però i pannolini lavabili richiedono un lavoro maggiore da parte tua, che non dovrai fare il semplice gesto di buttare il pannolino utilizzato, bensì dovrai lavarlo e porlo al sole ad asciugare e questo se si è al primo bambino, per il quale dovrai capire come organizzate e se sei una mamma lavoratrice, non lo fa essere di certo la scelta migliore.

Se tu e il tuo bambino siete abituati a uscire, andare dai nonni o in qualsiasi altro posto, considera che il pannolino sporco lo dovrai portare con te, finchè non sarai a casa, inoltre alcuni asili non accettano i pannolini in stoffa. Dunque come per tutto ciò che userai per il tuo piccolo, sarai tu a dover decidere in base a come dovrai organizzare la tua vita e quella di tuo figlio.

I pannolini monouso risultano essere molto più pratici, accettati da tutti gli asili. In questo caso però ciò che conta realmente è la tua capacità di scegliere il prodotto migliore, che garantisca il giusto asciutto, che non irriti la pelle, che non contenga cloro o derivati del petrolio. Scegli un prodotto che sia morbido e rispettoso della pelle e soprattutto non fossilizzarti su un’unica scelta, prova tutti i prodotti e decidi quale sia il migliore per le tue esigenze.

Poi trova il miglior mangiapannolini per evitare odori sgradevoli in casa.

Mutandina o classici?

Finchè il tuo piccolo o la tua piccola staranno sul fasciatoio tranquilli e non saranno in grado di stare in piedi da soli, opta per i pannolini classici, non avresti nessuna convenienza nello scegliere una mutandina che sarebbe anche difficoltosa da gestire per te durante il cambio. Evita di complicarti la vita.

Quale taglia di pannolino scegliere

Per quel che riguarda la taglia tieni d’occhio il peso di tuo figlio, ma anche la sua corporatura. Ricorda che le taglie hanno un range di peso piuttosto ampio quindi potrai utilizzarle per molto tempo senza dover necessariamente passare alla taglia più grande.

Per i primi giorni, salvo complicanze, come un parto prematuro o un piccolo nato eccessivamente piccolo, usa subito la taglia 1, non partire dalla zero.

Dove si buttano i pannolini?

Il bambino ha fatto i suoi bisogni, tu lo hai cambiato e adesso con il fagottino che ci facciamo? Diciamo che si tratta di un argomento caldo nelle case, indipendentemente dal pannolino, il dove gettare i rifiuti, come suddividerli per fare una giusta raccolta differenziata.

I pannolini vanno gettati nel secco residuo, più comunemente chiamato indifferenziato.

Quanto costano i pannolini?

Quando ti dicono che un figlio comporta molte spese, sicuramente si riferiscono a ciò che spenderai per i pannolini, se deciderai di utilizzare i pannolini lavabili avrai un risparmio piuttosto importante, anche se 6 pannolini lavabili su Amazon ti costeranno poco più di 100 euro ma potrai utilizzarli per un tempo notevole, considerando che si adattano a svariate taglie.

Nei vari discount potrai acquistare pannolini usa e getta a buon mercato e se ritieni che per il tuo piccolo sia un buon prodotto non esitare ad utilizzarli. Ti sarà possibile acquistare un prodotto buono ad un costo che si aggira intorno ai 15 euro per 100 pannolini.

Per quel che riguarda le grandi marche per un centinaio di pannolini pagherai un prezzo che oscillerà tra i 30 e 36 euro.

Dove conviene comprare i pannolini?

Quando diventerai mamma capirai l’importanza delle offerte, ipermercati, supermercati, negozi per l’igiene della persona periodicamente offriranno la possibilità di acquistare i prodotti a un prezzo molto conveniente. Lo stesso vale se sei solito acquistare su internet e in particolar modo su Amazon dove è possibile acquistare dei mega pack con un gran numero di pannolini.

Per mia esperienza posso dirti di non fare grandi scorte nè prima che nasca il bambino, nè prima dei 6 mesi, crescerà così velocemente che potresti non riuscire ad utilizzare la mega scorta che hai fatto. Dopo i 6 mesi il peso del tuo bambino continuerà ad aumentare ma con più lentezza quindi potrai decidere di fare scorta acquistando i mega pack su internet a prezzi molto vantaggiosi.