Ci sarà sicuramente qualcuno che ti dirà quando sia superfluo l’acquisto di uno scaldabiberon, e quanto altre cose siano più importanti… ovviamente si, ma è innegabile la sua utilità quando, nel cuore della notte, avrai bisogno di scaldare del latte al tuo piccolino. Ti basterà mettere il biberon all’interno dello scaldabiberon per riaverlo alla temperatura ideale.

Oppure quando sei in viaggio o fuori a passeggio, se hai con te uno scaldabiberon adatto, che mantiene la bottiglia calda puoi goderti il momento del biberon nella quiete di un parco all’aria aperta.
Quindi, direi che, l’aggiunta di uno scaldabiberon all’arsenale degli attrezzi per bambini, è davvero cosa gradita.

Alcuni scaldabiberon sono dotati di funzioni speciali come un timer digitale e lo spegnimento automatico.

Anche se gli scaldabiberon sono disponibili in molti modelli, scegliere quello perfetto per le tue esigenze specifiche può essere impegnativo.

Cerchi il migliore scaldabiberon per tuo figlio? Non perdere altro tempo e non sbagliare scelta, scopri i 5 migliori scaldabiberon.

Philips Avent

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
39,99 €

Nuovo Da:
26,81 € In Stock
 

Il modello della Philips Avent riscalda rapidamente ed è di facile utilizzo.

Il riscaldamento avviene in maniera ottimale e in pochi minuti.

Inoltre è dotato di un pratico sistema che gestisce la temperatura in maniera automatica. Infatti, ha un controllo intelligente della temperatura che impedisce il surriscaldamento del latte e delle pappe.

È di facile utilizzo. Basta impostare la quantità di latte da scaldare, premere l’accensione e lasciare che il controllo intelligente della temperatura si occupi del resto al posto tuo.

Ha un rilevatore della temperatura iniziale del latte e lo riscalda rapidamente fino al raggiungimento di quella ideale.

È inoltre capace di mantenere il biberon alla temperatura giusta per un tempo massimo di 60 minuti.

All’interno della camera di riscaldamento possono essere inseriti anche i vasetti da alimenti, quindi quando il tuo piccolo sarà pronto per passare ai solidi, lo scaldabiberon sarà in grado di scongelare e riscaldare anche i contenitori con le pappe.

Attraverso un indicatore a LED avvisa quando il ciclo è terminato, ma non è dotato della funzione di spegnimento automatico, quindi può continuare a riscaldare la bottiglia se non la rimuovi dalla camera di riscaldamento.

Non è dotato del cavo di alimentazione per l’auto, che invece sarebbe utlissimo per quando ci si sposta in macchina.

Chicco Scaldabiberon Digitale ad Infrarossi

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
55,00 €

Nuovo Da:
29,99 € In Stock
 

Lo scaldabiberon della Chicco Digitale a infrarossi è a vapore con un interfaccia utente digitale e un timer per il conto alla rovescia, molto utile a mio parere.

Questo modello proposto dalla Chicco ha uno spegnimento automatico e un segnale acustico con 5 allarmi (così siete sicuri di sentirlo)!

Ha un interfaccia digitale, ma è un po’ più complicato da usare rispetto al fratello analogico che usa il tradizionale sistema ‘bagnomaria’.

Ha una tabella dei livelli di riscaldamento da seguire a seconda della quantità presente all’interno della bottiglia.

Come anticipato, ha la funzione di un timer con il conto alla rovescia che ti permette di sapere quanto tempo residua alla fine del ciclo di riscaldamento.

A mio parere, il costo aggiuntivo per la versione a vapore non vale il maggior prezzo se paragonato alla versione analogica, tra l’altro più semplice da usare.

Il riscaldamento a vapore non è molto sicuro perchè c’è il rischio che il biberon raggiunga temperature troppo elevate sia per il bambino che per il latte.

Lo scaldabiberon della Chicco Digitale a Infrarossi riscalda più velocemente rispetto a suo fratello analogico con un tempo 5:30 minuti rispetto ai 9:30. Tuttavia, non è così efficiente rispetto ad altri modelli.

La temperatura finale allo spegnimento per il modello a infrarossi è di 28 gradi, mentre la temperatura del modello analogico è di 36 gradi quindi più vicina a quella del corpo.

Se hai la necessità di riscaldare un secondo biberon, devi lasciare raffreddare completamente l’unità, il che può richiedere 15-30 minuti, rendendo questo scaldabiberon poco adatto se hai dei gemelli.

Chicco Scaldabiberon Casa/Viaggio

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
49,00 €

Nuovo Da:
24,91 € In Stock
 

Lo scaldabiberon della Chicco Casa/Viaggio, a mio parere, è tra i migliori.

Con un prezzo ragionevole mette insieme un design semplice, una facilità di utilizzo e ottimo riscaldamento.

Questo modello è del tipo ‘bagnomaria’ facile da pulire e che lo rende più sicuro del vapore, anche se impiega un po’ più tempo per raggiungere una temperatura adeguata.

Ha un’interfaccia a manopola semplicissima e l’acqua di cui hai bisogno è sempre della stessa quantità, indipendentemente dal tipo di biberon o dalla quantità di liquido in esso contenuta.

La manopola ha solo due programmi, a seconda se devi scaldare biberon o vasetti.

Ingombra pochissimo, è compatto e sicuro perchè, dopo un’ora, si spegne da solo.

È uno scaldabiberon ideale per viaggi. Infatti, è dotato dello spinotto per il collegamento all’accendisigari dell’auto.

È molto versatile, perché puoi inserire tutti i biberon e vasetti che normalmente si trovano in commercio sia di marca Chicco che di altre aziende.

Philips Avent Scaldabiberon Termico

Acquista Ora
Prezzo Di Listino:
30,24 €

Nuovo Da:
23,49 € In Stock
 

Lo Scaldabiberon Termico della Philips AVENT è una versione piuttosto sofisticata e diversa dai normali scaldabiberon che siamo abituati a vedere.

Non necessita di un’alimentazione a corrente elettrica quindi è perfetto per quando si è fuori casa o a passeggio con il bambino e non si ha a disposizione una presa di corrente.

Utilizzarlo è molto semplice. Basta mettere il biberon nel grosso bicchiere in dotazione (becher), aprire il coperchio dello scaldabiberon, versarci dentro l’acqua calda dal contenitore termico e attendere poco più di due minuti.

Ha un coperchio pratico e sicuro perchè progettato per evitare fastidiose perdite quando sei fuori casa.

Sono chiaramente specificate le posizioni di apertura e di chiusura ed è facile da pulire.

L’acqua rimane calda all’interno del contenitore per circa 6 ore.

È compatibile con i biberon e i contenitori per la pappa della Philips Avent e può riscaldare fino a 180 ml di latte.
Inoltre, ha una pratica guida al riscaldamento indicata sul recipiente, che fornisce i tempi richiesti per portare alla giusta temperatura il biberon seconda della dimensione della bottiglia e della temperatura iniziale del latte.

Tommee Tippee Perfect Prep

Acquista Ora
Nuovo Da:
90,34 € In Stock
 

Diciamolo pure: questa è davvero una macchina da… biberon!

Non è solo uno scaldabiberon, ma un vero elettrodomestico in grado di preparare il biberon.
Tommee Tippee Perfect Prep è dotato anche di un sistema di filtraggio…avete capito bene…un filtro per la depurazione dell’acqua in uscita.

Utilizzarlo non è semplicissimo, ma basta un po’ di pratica.

Si posiziona il biberon sotto un getto di acqua calda che esce a 70 gradi uccidendo i batteri e così inizia a sciogliere il latte in polvere.

Premendo di nuovo un pulsante si aggiunge acqua fredda che andrà a bilanciare la temperatura all’interno della bottiglia.

Bastano due minuti per aver un biberon pronto all’utilizzo.

Inoltre, come abbiamo detto, disponde di un filtro per la depurazione dell’acqua che va sostituito in media ogni tre mesi.

Per quanto riguarda l’igienizzazione è la macchina stessa ad avvertire quando è necessario eseguire un ciclo di pulizia che, comunque, andrebbe eseguita ogni quattro settimane e ad ogni sostituzione del filtro o nel caso in cui il dispositivo non sia stato utilizzato per sette giorni.

La Perfect Prep ha un’illuminazione a bagliore super intelligente e un controllo del volume degli allarmi regolabile così da arrecare meno disturbo durante le ore di riposo.
Il riscaldamento, oltre ad essere molto veloce è anche molto efficace, perchè restituisce il contenitore alla temperatura ideale e pronto per la somministrazione, senza perdite di tempo per il raffreddamento.

È dotato di un display digitale, di facile lettura che semplifica le operazioni.

Questa ‘macchina da biberon’ è a prova di sonno!

Utile sapere che è compatibile con la maggior parte delle bottiglie e con le formule di latte in polvere.

Se desideri uno scaldabiberon portatile non è proprio il caso che tu acquisti questo tipo di macchina.

Se, invece, sei orientata verso questo tipo di accessorio considera anche che, al momento dell’acquisto, per motivi di sicurezza, dovrai necessariamente eseguire un ciclo di pulizia. Ciò garantisce la pulizia dei tubi e del filtro e può richiedere fino a 10 minuti.

Un altro elemento da considerare, se ti piace questo modello, è che ci sono pareri discordanti in merito alla versione commercializzata in Italia e quella inglese in fatto di temperatura dell’acqua in uscita.

Come scegliere uno scaldabiberon

La cosa più importante è capire quale tipo di modello è più adatto alle tue esigenze e al tuo stile di vita.
Tieni presente che, quando il tuo bambino avrà circa 6 mesi inizierai con le prime pappe quindi, il mio consiglio è di scegliere un modello completo e funzionale.

Sul mercato trovi una gamma davvero vasta di prodotti e scegliere un modello che abbia anche in dotazione un cestello per scaldare gli omogeneizzati, ti tornerà senz’altro comodo quando arriverà il momento dello svezzamento.

Nel caso invece, tu voglia solo riscaldare il latte o ti serva esclusivamente per le uscite o in viaggio allora ti basterà un classico scaldabiberon semplice, ma soprattutto pratico e leggero.

Timer accensione e spegnimento

Alcuni modelli hanno un pannello di controllo LCD illuminato dotato di un timer per il conto alla rovescia visivo, che consente di sapere per quanto tempo dovrai aspettare al raggiungimento della temperatura ideale.

Ti consiglio uno scaldabiberon con una funzione di spegnimento automatico alla fine del timer di accensione, o una lettura della temperatura perché trovo sia utile sapere quanto tempo si dovrà aspettare.

Questo tipo di scaldabiberon è anche più affidabile e facile da usare.

Il timer consente alcune regolazioni e una volta trovata l’impostazione giusta diventerà pratico da usare per le volte successive.

In commercio ci sono anche modelli che ti consentono di scegliere quando avere il biberon pronto per l’utilizzo con la presenza di un timer programmabile che varia dai 15 ai 60 minuti.

Per ultimo, ma non meno importante, ritengo che la funzione di auto spegnimento sia una caratteristica importante, in quanto evita inutili consumi di elettricità ed eventuali danni causati da un surriscaldamento.

Versatilità: Biberon e vasetti

Al giorno d’oggi c’è l’imbarazzo della scelta nei prodotti per l’infanzia e gli scaldabiberon non fanno eccezione.
Per questo è utile considerare diversi fattori quando ci troviamo di fronte a dover acquistare un accessorio del genere.

Prendere in considerazione la versatilità è sicuramente una scelta saggia, in questo modo lo potrai usare con qualsiasi tipo di biberon o di vasetto.

Inoltre, alcuni scaldabiberon sono stati pensati per il riscaldamento di bottiglie di vetro e altri per quelle di plastica o di entrambi, questa differenza dipende dal processo usato per il riscaldamento.

È pertanto importante scegliere uno scaldabiberon che soddisfi tutte le dimensioni e i materiali di cui sono fatti i biberon

Tempo di riscaldamento

A seconda del modello che andrai a scegliere cambieranno anche tempi e modalità di riscaldamento.

Scegli uno scaldabiberon che abbia sempre tempi e temperature di calore costanti.

Il mercato offre molta varietà di scelta, ma in genere uno scaldabiberon impiega in media dai 2 ai 3 minuti per riscaldare una bottiglia.

Programmi di riscaldamento

I programmi di riscaldamento differiscono a seconda del modello.

In genere gli scaldabiberon non hanno numerosi tipi di programmi, ma è utile prendere in considerazione questo aspetto, a seconda dell’uso che farai dell’apparecchio.

Infatti, forse non tutti sanno che, questo piccolo elettrodomestico, nelle sue versioni più evolute, può svolgere anche altre funzioni oltre a quella del semplice riscaldamento di biberon e vasetti di omogeneizzati.

Alcuni modelli hanno la possibilità di scegliere la temperatura, così da adattarsi alle preferenze del bambino e funzioni di scongelamento delicato.

Mantenimento caldo

Tra le caratteristiche da tenere presente, anche il fattore del mantenimento del calore gioca un ruolo rilevante.

Alcuni modelli hanno la funzione di preservare la temperatura in maniera costante per un determinato tempo.

Può succedere, infatti, che tu abbia bisogno di scaldare il biberon con un certo anticipo rispetto ad un determinato orario abituale, quindi avere uno strumento che ti permette di mantenere una temperatura costante può risultare comodo.

In genere i modelli di questo tipo riescono a mantenere il calore per circa un’ora, ma puoi trovarne anche di più evoluti.

Alimentazione

In base alle tue esigenze puoi scegliere il modello di scaldabiberon valutando il tipo di alimentazione.
In genere lo scaldabiberon funziona attaccandolo alla corrente elettrica, ma non ci sono solo questi modelli.

Esistono anche tipologie che sfruttano il calore dell’acqua, quello che comunemente chiamiamo ‘bagnomaria’ ed è ideale se stai tanto tempo fuori casa con il tuo piccolino perchè ti permette di scaldare il biberon senza avere la necessità di trovare una presa di corrente.

Adattatore auto

Molti scaldabiberon richiedono elettricità, ma alcuni modelli possono funzionare a batterie o addirittura con l’adattatore di alimentazione della tua auto.

L’adattore per l’auto non è previsto in ogni modello, quindi se pensi che possa tornarti utile ti consiglio di prendere un modello adattabile.

L’utilizzo dell’adattore per l’auto allunga i tempi di riscaldamento.

Tienilo a mente quando viaggi in modo da attaccare lo scaldabiberon con un po’ di anticipo rispetto ai tempi abituali.

Dimensioni

Se pensi che lo scaldabiberon ti serva, principalmente, durante gli spostamenti o se non hai sufficiente spazio per poterlo avere a portata di mano, ti consiglio un modello compatto ed essenziale.

Le misure sono variabili e dipendono dalle funzioni. In genere quelli più essenziali sono più compatti.

Display

Alcuni modelli prevedono un piccolo display luminoso che indica la temperatura raggiunta, lo stato del riscaldamento o altre informazioni utili alla preparazione.

Segnale acustico o spia luminosa

Grazie ad un segnale acustico o visivo come una spia luminosa, alcuni scaldabiberon avvisano la fine del ciclo di riscaldamento.

Come abbiamo visto, alcuni modelli sono in grado di spegnersi al termine una volta raggiunta la temperatura.
In ogni caso avere un segnale che ci avvisa è indubbiamente utile perché succede di frequente di dover fare altro nel momento in cui si mette il biberon a scaldare o di essere semplicemente un po’…assonnati!

Pulizia

Pulisci regolarmente lo scaldabiberon per prevenire l’accumulo di batteri e per garantire che il tuo dispositivo continui a funzionare correttamente.

A meno che non si versi del liquido all’interno dello scaldabiberon, la pulizia si riduce ad una corretta manutenzione che è pur sempre essenziale per mantenere il buon funzionamento.

Poiché ogni modello utilizza l’acqua (liquida o a vapore) per riscaldare la bottiglia, il problema risiede nei depositi minerali che si formano nella camera di riscaldamento e sull’elemento riscaldante.

Per pulirlo segui le istruzioni che ti vengono suggerite dal produttore perché ogni modello avrà le sue specifiche.

In linea generale assicurati di aver scollegato il cavo di alimentazione e lascia che si raffreddi.

Rimuovi tutte le parti rimovibili, come il cestello se presente, e utilizza una miscela di acqua e aceto bianco per eliminare tutti i depositi minerali.

Utilizza una spugna pulita e un panno per asciugarlo prima di riporlo.

Domande Frequenti

A cosa serve lo scaldabiberon?

Gli scaldabiberon sono utili quando devi preparare il biberon fuori casa o in macchina. Non solo riscaldano il biberon alla temperatura ideale, ma sono in grado anche di mantenerla in condizioni ottimali.

Come funziona lo scaldabiberon?

Esistono numerosi scaldabiberon sul mercato.

Nella maggior parte dei casi necessitano di essere collegati alla corrente elettrica.

Nei modelli più comuni è sufficiente mettere il biberon nella camera centrale e riempire il contorno con dell’acqua.

Una volta accesso, lo scaldabiberon riscalda l’acqua che, a sua volta, trasmette il calore al biberon.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzare uno scaldabiberon?

Sebbene gli scaldabiberon non siano indispensabili, sono molto pratici.

Il loro più grande vantaggio è che impiegano molto meno tempo del tradizionale metodo a bagnomaria e sono più sani dei forni a microonde.

Gli scaldabiberon impediscono l’ebollizione del latte.

Questo è un fattore molto importante, soprattutto quando si tratta di latte materno, che, se raggiunge alte temperature perde le sue proprietà nutritive.

Si può usare con altre marche di biberon?

Dipende dal modello di scaldabiberon. Alcuni biberon sono stretti, altri larghi e potrebbero non rientrare nella camera dello scaldabiberon.

Inoltre, alcuni scaldabiberon (di solito quelli che usano la tecnologia a vapore), pongono dei limiti ai materiali di cui sono fatte le bottiglie per evitarne la rottura.

Tieni conto delle varie funzioni e delle opzioni e poniti delle domande in modo da restringere le opzioni e trovare il miglior scaldabiberon adatto alle tue esigenze.